lunedì 4 febbraio 2013

Ode al Pane!




Avete mai fatto il pane fatto in casa? Sì? Vi piace?
Se c'è una cosa che mi piace fare è questa. Partire dalla semplice farina e creare qualcosa di buono nutriente e sano.
Impastare il pane mi emoziona, mi rilassa, mi vengono in mente scene di altre donne, in ogni parte della terra che compiono gli stessi gesti, sempre uguali, ma ogni volta con un pensiero diverso... Donne che impastano con forza e con tanto amore. Donne che mettono nel loro pane le tradizione più disparate...
Al giorno d'oggi dove tutto è frenetico e veloce, fermarsi a impastare è una coccola per chi amiamo, è memoria di un cibo antico adattata al mondo ultratecnologico di oggi.
Il simbolo della vita, l'essenza della cucina, l'impasto per eccellenza... Se qualcuno ha detto che cucinare è un gesto d'amore...fare il pane, per me, è il gesto d'amore per eccellenza. Tante volte, mentre sto impastando, volano i pensieri, volano verso le persone che amo e mi ritrovo a meditare impastando. Beh direte che son melensa, può essere che sia vero, però devo dire che è sempre una bella esperienza!
Bando alle ciance, ho copiato da  Silvia  una stella tra i fornelli il  pane per toast con metodo cinese. Ho fatto qualche piccola modifica per adattarlo alle uvette ed ecco qui un buonissimo pane dolce alle uvette. Spettacolare, dolce e coccoloso!


Pane con le uvette

Ingredienti:

500 g di farina  manitoba
200 ml di latte
150 g di water roux
1 cucchiaio di olio
3 cucchiai di zucchero
4 g di lievito di birra
200 gr di uvetta

Per il water roux: (le proporzioni sono 1 parte di acqua e 5 di farina)
30 g di farina
150 g di acqua.






Preparate il water roux: in un pentolino mettiamo la farina e piano, piano unite l'acqua fredda, mescolando per sciogliere tutto senza formare grumi. Mettete il tutto sul fuoco moderato e sempre mescolando, portate a 65°C. In mancanza di termometro cuocete finché il liquido non si rapprende, formando una crema morbida. (il termometro  NON è necessario! Appena il composto è cremoso e traslucido, è pronto.). Lasciatela  intiepidire ed è subito pronta da utilizzare. (Prelevarne 150 g per l'impasto, se avrete fatto tutto a dovere la dose è giusta giusta).
Mettete a mollo l'uvetta in ciotola con acqua calda. Sciogliete il lievito nel latte appena tiepido. Setacciate la farina unite lo zucchero e mescolate bene. Aggiungete l'olio, il latte con lievito e il water roux. Impastate bene, per una decina di minuti. L'impasto resta morbido, ma non appiccicoso. Ponetelo nel forno spento in una ciotola con un po' di farina per un'ora. Dopo un ora sarà raddoppiato. Strizzate bene le uvette e impastatele con il pane. Dategli la forma che preferite, io ho fatto una treccia e un po' di filoncini e rimettetelo a lievitare sulla placca ricoperta di carta forno. Fate rilievitare almeno un ora (se son due non succede niente, anzi meglio!). Infornate a 220° per 15-20 minuti o 5 minuti di più se la forma è grande. E' davvero golosissimo e facile da fare! Grazie Silvia per la base!

8 commenti:

  1. Il pane è poesia.
    Impastarlo è poesia, e poesia cuocerlo.
    Del profumo che emana ne vogliamo parlare???

    Il tuo è bellissimo e ricco :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero dimenticavo il profumo...celestiale !
      :)

      Elimina
  2. Ma quale melensa! Impastare è terapeutico, ti fa pensare e libera pure le tensioni. Pensa: sbatterlo sulla spianatoia per far reagire il glutine... ogni colpo UN NOME!!!
    Buona giornata
    Nora
    PS di coccole ne avrei bisogno anch'io... e pure di dare colpi a dir la verità... mi sa che farò il pane!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì vero ogni colpo un nome...cominci a conoscermi :)
      baci bella signora!

      Elimina
  3. prima o poi dovrò provarlo questo metodo cinese... magari quando mi deciderò a fare il pane :D
    il tuo è bellissimo, del resto già con la settimana di trecce dolci ti eri fatta unacerta reputazione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se lo provi Vale, non lo molli più! è veramente buonissimo!

      Elimina
  4. ma tu lo sai che almeno una volta la settimana lo faccio per mia figlia il pane in cassetta con il water roux, e ora faccio spesso anche i panini per gli hamburgher, solo che al posto del latte metto l'acqua, buonissimi! e io che pensavo allo strudel :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. idem da quando l'ho provato lo faccio spessissimo, anch'io con la acqua e un goccino d'olio...
      lo strudel era buonino, non issimo!

      Elimina

lasciate un segno del vostro passaggio... se volete! :)