domenica 27 maggio 2012

Golosi anche senza Glutine: Torta alle pesche






Oggi è la giornata dedicata alla celiachia, per questo io e un folto gruppo di blogger abbiamo deciso di contribuire dandovi un piccolo vademecum su come comportarsi con un celiaco a cena... Premesso che la celiachia è una malattia e non un capriccio, l’unica cura possibile, ad oggi, è l’astensione dai cibi glutinosi! Dico ciò perché si capisca bene che chi è celiaco è COSTRETTO a mangiare senza glutine e non gli fa piacere, perché è molto dannoso per il suo organismo. Qui troverete un elenco molto utile  (http://saporiesaporifantasie.blogspot.it/p/celiachia-for-dummies.html )
Anche se l'elenco può sembrare lungo c'è un modo abbastanza semplice per capire se un cibo è senza glutine. Basta leggere attentamente le etichette! Infine, se un prodotto porta la spiga sbarrata sulla sua confezione è certificato dall’AIC ed è garantito per i celiaci.
REGOLE PER EVITARE CONTAMINAZIONI in casa
1. Lavare mani, superfici, utensili sporchi di farina, possibilmente in lavastoviglie e accuratamente;
2. Usare la carta forno per le teglie e tutti quegli utensili (come piastre) dove hanno cotto cibi col glutine;
3. Se volete cucinare la pasta per un celiaco, l’acqua deve essere pulita, il cucchiaio con il quale mescolate la pasta senza glutine a parte, il sale nuovo o comunque non quello contaminato dal cucchiaio “sporco” di acqua della pasta col glutine;
4. Evitare di infarinare i cibi, anche quelli degli altri, così eviterete grande fonti di stress; se proprio dovete non mettete nella stessa padella o teglia le due preparazioni;
5. se usate una griglia e avete della carne impanata, grigliate prima quella del celiaco (senza panatura) e poi tutto il resto;
6. non addensare salse, ecc. con farina. Usate la fecola per tutti e sarà più semplice!
7. non appoggiate il cibo su cibi col glutine o dove sia stato cibo col glutine. Ad esempio il pane del celiaco non mettetelo insieme a quello col glutine o nello stesso contenitore anche senza che l’altro sia presente;
8. anche per l’olio di frittura valgono le stesse regole, prima friggete il cibo senza glutine e poi tutto il resto; in ogni caso non utilizzate quello già usato in precedenza contaminato!
9. Se avete dei dubbi sulla composizione dei cibi… non usateli!



Torta di pesche





Amo avere amici a cena e un po' come tutti vorrei che apprezzassero quello che cucino. Un po' ovvio come pensiero, vero? Sembra ovvio e scontato, ma in realtà non è così. Se cucino per gli amici voglio sapere, anche se sono tanti, se hanno qualche problema di allergia e poi decido di conseguenza cosa proporre. Non c'è niente di peggio per me, quando ho qualche ospite, che non possa o non ami mangiare quello che ho cucinato. Per me cucinare è passione e condividere con gli amici mi riempe di gioia. Ecco perchè sposo "in toto" questa iniziativa, perchè voglio imparare a cucinare anche per chi ha problemi e non servire piatti alternativi solo ai celiaci, ma mangiare tutti insieme le stesse cose, che vanno bene anche per loro. Parlo di celiaci, ma lo stesso discorso vale per ogni allergia. E quindi oggi ho preso la ricetta di una torta e l'ho trasformata in una ricetta gluten free, senza farmi sconti. Mi spiego meglio: non è facile trovare le farine giuste e cioè farine di riso, fecola e maizena, nel mio caso, che abbiano sulla confezione la spiga barrata. Ed è quella che dobbiamo cercare, perchè una farina "contamitata" fa danni seri.Ho fatto fatica a trovarle, perchè non so dove rivolgermi e, a dire il vero, sono rimasta abbastanza male che il supermercato dove vado di solito non le tenesse. Ci son farine di ogni tipo, ma quelle senza glutine no! Ingiusto, è la catena di supermercato più grande della mia città! Non mi sono arresa, e alla fine le ho trovate, ma questa è senz'altro la prima difficoltà. Convertire la ricetta è stato invece abbastanza facile, perchè Stefania "cardamono & Co" mi ha fornito le dritte giuste.

Quindi:
260 gr di farina di riso (molto fine)
85 gr di Fecola di patate
45 gr di maizena
120 gr di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
150 gr di Olio EVO (io di semi)
500 gr di pesche sciroppate
un bicchierino di amaretto di saronno (Facoltativo)


Montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto bianco e spumoso. Mettete in una ciotola tutte le farine, il lievito e la vanillina e mischiatele. Aggiungete l'olio alle uova con lo zucchero e poi le farine setacciate. Tenete da parte 3 mezze pesche e tagliate le altre a pezzettini, aggiungendole al composto. Unite il bicchierino di amaretto. Imburrate una teglia da 24 e "infarinatela" con la fecola. Mettete nella tortiera l'impasto e decoratelo appoggiando sopra i 6 spicchi di pesca. Infornate a 180° per 45 minuti.
Note
La ricetta riportava 150 gr di zucchero, ma con le pesche, che son già dolci, ne bastano 120 gr. La frutta si può cambiare con mele pere albicocche fresche, in questo caso regolatevi con lo zucchero.
L'amaretto di saronno: quando già la torta era nel forno m'è venuto di leggere come è fatto. Scoprire "liquore in infusione di amaretti" m'ha fatto venire un colpo, controllando ho scoperto che, per puro chiulo ehm fortuna, son fatti solo con le mandorle, ho imparato che di tutto, anche per i liquori, è meglio legger l'etichetta. Nei casi di allergia alle arachidi e similari usare l'olio Evo.
Buona Giornata
Giulia 




Infine segue elenco delle blogger che partecipano:
Cardamomo & co. Torta al cacao leggerissima http://saporiesaporifantasie.blogspot.com 
TataNora - Riso, bisi e prosciutto cotto http://tatanora.blogspot.it/ 
Profumi & Sapori - Parfait alle mandorle http://noidueincucina.blogspot.com 
Francesca Antonioli - Farinata http://scorribandeincucina.blogspot.com 
Fabiola Palazzolo - semifreddo alla coppa del nonno, con cioccolato e granella di mandorlahttp://www.olioeacetoblog.com/ 
Simonetta Nepi: Torta alle perehttp http://glu-fri.blogspot.com.ar/ 
Carlotta Negro: biscotti con lemon curd http://ipasticciditotta.blogspot.com 
la valigia sul letto: pollo in crosta di pinoli con salsa allo zafferano http://roberta-lavaligiasulletto.blogspot.com/ 
Murzillo Saporito http://www.murzillosaporito.com/ : Calici di yogurt variegati al gelso
Se cucino....sorrido http://secucinosorrido.blogspot.it/ : capresi all'olio extravergine
SexAndTheKitchen: vignarola di pesce (antipasto)
SexAndTheKitchen: timballo di risotto agli asparagi e timballo di risotto ai carciofi (primo)
SexAndTheKitchen: torta mimosa (dolci)
SexAndTheKitchen: peanut butter balls (dolci)
Giulia: http://sghimbesciespatasciati.blogspot.it/ : torta di pesche (dolci)
cucchiaio e pentolone: risotto con riduzione al lambrusco e sfoglie di salame http://cucchiaioepentolone.blogspot.it/ 
la cucina di mamma: gelato e biscotti ai fiori di sambuco http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.it/ 
In Gloria's kitchen: cupcakes alla ciliegia http://ingloriaskitchen.blogspot.com 
Anna Lisa di Senza Glutine per tutti i gusti http://senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.it/ 
Victoria sponge con strawberry curd: http://laginestraeilmare.blogspot.it/ 
Felix Un cuore di farina senza glutine Minestra di riso Asparagi http://uncuoredifarinasenzaglutine.blogspot.it/ 
Elisa Baker : pomodori verdi fritti www.cuocicucidici.blogspot.com 
Silvia mazzoni: pancakes di zucchine e crumble di fragole http://aromadilimone.blogspot.com 
Rosaria Orrù: Arachidi interrate http://www.sosidolcesalato.blogspot.it/ 
Il Gamberetto: Crumble di ciliegie http://ilgamberetto.blogspot.com 


9 commenti:

  1. Noi ci vediamo oggi :) se mi porti una fetta della tua io ti porto una fetta della mia :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pero la mia è finita, assaggio volentieri la tua:)

      Elimina
  2. Questa la rifo... osssssssiiiii che la rifo!
    E il cucciolo sicuramente l'apprezzerà, il Martirio un po' meno ma... chissene!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche il mio di cucciolo ha apprezzato! Besos

      Elimina
  3. Questa la rifo... osssssssiiiii che la rifo!
    E il cucciolo sicuramente l'apprezzerà, il Martirio un po' meno ma... chissene!
    Nora

    RispondiElimina
  4. Ho comprato da poco della farina di riso, proverò la tua ricettina :)

    RispondiElimina
  5. Torta torta e ancora torta...se si riesce a fare i dolci senza glutine si può fare di tutto!!!

    RispondiElimina
  6. Mi sembra lo spirito giusto dell'ospitalità quello di preoccuparsi di cosa possono mangiare i nostri ospiti!

    Brava, bella torta e sicuramente ottima.

    ciao loredana

    RispondiElimina
  7. My brother recommended I might like this website.

    He was entirely right. This post actually made
    my day. You can not imagine just how much time I had spent for this info!
    Thanks!

    My page google.ca ()

    RispondiElimina

lasciate un segno del vostro passaggio... se volete! :)