giovedì 15 novembre 2012

La Baguette di Silvia!






Confesso: adoro i lievitati in genere, adoro fare il pane, adoro riscoprire i gesti antichi e rituali che fanno di acqua, farina, sale e lievito una cosa così prelibata e al tempo stesso splendida.
Mi è sempre piaciuto, fin da bambina: mia mamma non l'ha mai fatto, o almeno io non lo ricordo, ma io mi ritrovavo davanti allo sportello del forno a guardare le torte che lievitavano e la pizza che cuoceva. Mi è sempre sembrato quasi un miracolo la lievitazione...Quindi ora che posso, ora che mi ritaglio tempo per impastare e cucinare è ovvio che mi faccia prendere da pani e affini. Ecco perchè quando ho visto le baguettes di Silvia - Una Stella tra i fornelli - non ho saputo resistere...baguette presa e copiata pari pari anche perchè il post era dettagliatissimo e preciso, e, il risultato, veramente ottimo. Tanto che in questo mese e mezzo di sperimentazioni varie, tra pasta madre, lievito di birra e affini la baguette di Silvia resta il pane più buono che ho fatto.... per dirlo l'adorabile adolescente...doveva essere veramente buono!

Quindi paro paro dal blog di Silvia, con la sola differenza del sale, perchè a me il pane piace bello salatino!

500 gr farina 0
310 acqua
10 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele
2 cucchiaini di sale







La sera prima mettere in un contenitore a chiusura ermetica 250 gr di farina, sciogliere 5 gr di lievito in 310 gr di acqua tiepida e versarlo sulla farina, girare bene fino a che la farina sia tutta amalgamata e mettere il contenitore chiuso nella parte bassa del frigo, o nella parte più fresca del vostro.
La mattina dopo tirare fuori l'impasto dal frigo che avrà fatto le sue belle bollicine, e metterlo nella ciotola della planetaria, o dell'impastatrice, o della macchina del pane, con altri 250 gr di farina, altri 5 gr di lievito sciolti in una tazzina da caffè di acqua tiepida, aggiungere il miele e impastare almeno 20 minuti, aggiungere anche il sale.
Far lievitare in luogo caldo, il forno è l'ideale, almeno 2 o 3 ore.
Quando l'impasto sarà lievitato capovolgerlo su una spianatoia, sarà molliccio quindi aggiungere una spolverata di farina sopra e sotto e fare le pieghe come spiegato nel blog di Adriano.
Ogni volta che si maneggia l'impasto si dovrebbe aspettare almeno 15 minuti per procedere, in questo modo la pasta sara' bella soffice e alveolata.
Poi dividere l'impasto in 3 o 4, a seconda del numero di baguette che volete
A questo punto dare la forma delle baguette, esistono su youtube video molto chiari, per la piegatura delle baguette bisogna fare delle pieghe a tre e poi pizzicare il filoncino sotto, e poi le ho messe a lievitare su dei pezzi di carta forno individuali, cosi' poi dopo 40-50 minuti, una volta lievitate di nuovo le ho trasportate nella placca da forno per la cottura.
Una volta lievitate per bene, circa 40 minuti un'ora, praticare dei tagli in diagonale sulle baguette e accendere il forno alla massima temperatura.
Dopo circa 30 minuti, mettere le baguette con la loro carta sulla teglia, e cuocere per i primi 10 minuti a 220°, con una ciotola di acqua sul fondo del forno, dopo continuare a 180°, togliendo l'acqua e lasciando il forno aperto con il manico di un cucchiaino per altri 15-20 minuti.
Appena tirate fuori dal forno farle raffreddare su una gratella.





Con questa ricetta partecipo aThe Recep-tionist di Novembre 

17 commenti:

  1. Sono contenta che ti siano piaciute, e a vederle sono venute bellissime! Ma tu hai la pasta madre? Io l'ho presa sabato scorso ma il primo tentativo è finito in pattumiera :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora ce l'ho da due settimane ... finora in pattumiera è finito solo il panettone :( ma è comunque difficile da usare, bisogna farci l'occhio! comunque le baguette le rifaccio domani...spero che vengano anche con LM baci

      Elimina
  2. sono di una perfezione assoluta, bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esagera ...peccato non aver fatto a tempo a fotografare l'interno!

      Elimina
  3. Hai ragione, Giulia, spettacolari, immagino il piacere nel mangiarle farcite!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono arrivate a essere farcite...mio figlio le ha spazzolate calde per merenda...:)

      Elimina
  4. Mamma mia ..ma questo pane è perfetto.... stupendo!!!! Ma sei troppo brava...sei meravigliosa.... grazie per essere a THE RECIPE-TIONIST :* , baci Flavia

    RispondiElimina
  5. Ecco, ti lascio per una settimana e mi diventi una fornaia???
    Sai che ti dico, mi sa che copio anch'io, anche se non dovrei!
    Nora

    RispondiElimina
  6. giulia, non ti sembra che sia arrivato il momento di cambiare il nome del blog??? altro che sghimbesciate e spatasciate: qui hai raggiunto la per-fe-zio-ne!!!!
    un abbraccio grande, bella fornarina :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cri, ma il nome mi va a pennello!
      un abbraccio anche a te!

      Elimina
  7. Hai fatto un'ottima scelta!! il pane è sempre buone per di più se lo fai tu :)

    Un bacio
    Terry

    RispondiElimina
  8. Brava ottima scelta, il pane è sempre buono, per di più se lo fai tu!!

    Un Bacio
    Terry

    RispondiElimina

lasciate un segno del vostro passaggio... se volete! :)